Padel e infortuni: attenzione al dolore a braccio e ginocchia

EPICONDILITE E LESIONI AL MENISCO TRA I DANNI PIÙ DIFFUSI. ECCO COME COMPORTARSI
 

 
 
Dolore al braccio quando si preme, si contrae o si allunga.
 
Potrebbe essere il sintomo di una tendinite, ovvero di un'infiammazione dei tendini che si inseriscono nel gomito, talvolta degenerata in patologie come l'epicondilite (nota come 'gomito del tennista') o l'epitrocleite.
 
Si tratta di disturbi che compromettono la nostra capacità di afferrare o sollevare oggetti, causata molto spesso dall'impugnatura della racchetta. I giocatori di Padel, esattamente come i tennisti, sono purtroppo a rischio lesioni tanto al braccio quanto alle ginocchia. Accanto al gesto tecnico associato ai colpi, infatti, anche i piegamenti sulle gambe e gli improvvisi cambi di direzione nella corsa possono provocare piccoli infortuni o danni più gravi.
 
 
RICONOSCERE LA PATOLOGIA
 
La diagnosi, in ogni caso, spetta al fisioterapista o al medico ortopedico, ma spetta a te monitorare il tuo corpo stando bene attento a non sottovalutare i primi segni di danni fisici.
 
"Senza esagerare nella preoccupazione - spiega il dott. Alessandro Scalzotto, uno degli esperti del team di Padel4Fun - è importante non trascurare segnali come il dolore o un gonfiore: una lieve infiammazione o una distorsione possono regredire in fretta se trattate rapidamente; al contrario potrebbero degenerare in lesioni che costringerebbero ad un recupero più lungo e complesso.  Le patologie più gravi si diagnosticano attraverso un'ecografia o, per una valutazione più approfondita, tramite risonanza magnetica: un esame strumentale per stabilire se siamo di fronte ad una lesione dei legamenti".
 
E' quindi importante cercare un confronto con uno specialista, evitando auto-diagnosi o ignorando le piccole sofferenze del proprio corpo.
 
"Anche per le ginocchia - sottolinea il dott. Scalzotto - è fondamentale cercare il parere di un professionista: una lesione al menisco, per esempio non si può riconoscere senza una valutazione strumentale e spesso si nasconde dietro sintomi comuni come il dolore quando ci accovacciamo".
 
 
PREVENZIONE
 
C'è un unico modo per prevenire gli infortuni: portare il corpo a temperatura, riscaldare ed elasticizzare la muscolatura. In una parola: stretching. Eseguire sempre i sei esercizi consigliati da Guida al Padel permette di scendere in campo adeguatamente preparati.
 
"Naturalmente, se abbiamo una zona dolorante il nostro stretching si focalizzerà lì per un lavoro più specifico - aggiunge il dott. Scalzotto -. Attenzione poi a tenere memoria dei vecchi traumi: spesso si ripercuotono anche a distanza di anni andando a coinvolgere altre parti del corpo. Bisogna quindi tenere conto dello storico e ricordarsi di prestare una cura particolare a vecchie lesioni andando a scaldare e allungare i tendini e i muscoli che ne sono stati interessati".
 

Condividi questo articolo sui social: