Cosa mangiare prima di una partita di padel – seconda parte

 

cosa mangiare prima di una partita di padel healty food

 

COSA MANGIARE PRIMA DI UNA PARTITA DI PADEL - SECONDA PARTE

Nell’ultimo appuntamento con Guida al Padel su cosa mangiare prima di una partita di padel - prima parte abbiamo scoperto come una corretta alimentazione sia fondamentale per migliorare le performance sportive, velocizzare i tempi di recupero e ritardare la comparsa della fatica.

Oggi torniamo sul tema con la dott.ssa Sara Palladino che ci offre consigli pratici su cosa mangiare prima di una partita di Padel.

“È molto importante – spiega la nutrizionista del team di esperti di Padel4Fun – che durante l’impegno sportivo l’organismo non sia impegnato nei processi digestivi; dall’altra parte, bisogna tener conto che un pasto consumato troppo tempo prima rischia di fare affrontare lo sforzo fisico con livelli di glicemia non ottimali”.

Ecco, allora, che la regola di base da seguire è quella delle “3 ore”: consiste nell’evitare di fare attività fisica  nelle 3 ore successive al pasto completo (colazione, pranzo o cena); mentre, invece, se si tratta di uno spuntino (come, per esempio, 1 fetta di pane con un frutto, o 2 o 3 fette biscottate con marmellata) il tempo può essere dimezzato.

“Questa regola – fa notare la dott.ssa Palladino - è basata sul fatto che durante la digestione affluisce nell’intestino una grande quantità di sangue, con la conseguenza che i muscoli e il cuore sono poco riforniti di nutrienti e di ossigeno necessari per poter sostenere uno sforzo fisico. Questo comporterebbe un calo della performance”.

 

SE GIOCHI AL MATTINO

Se la gara si svolge al mattino, quindi, la colazione va fatta 1-2 ore prima. Bisogna preferire alimenti facilmente digeribili e ricchi di zuccheri semplici e complessi come pane e marmellata, fette biscottate e marmellata, frutta o succo di frutta con toast. Inoltre è meglio evitare i latticini se è accertato che causino problemi di digestione. In tal caso possiamo rifarci su tè, tisane, orzo o caffè.

 

SE GIOCHI AD ORA DI PRANZO

Se la partita si gioca ad ora di pranzo si raccomanda di fare una colazione abbondante, seguita da un buono spuntino che possano ricoprire rispettivamente il 20-25% e il 15% del fabbisogno calorico giornaliero. Per la colazione valgono i consigli suddetti; lo spuntino invece potrebbe essere formato da frutta accompagnata a gallette di riso o mais, oppure miele o marmellata con gallette di riso o mais.

 

SE GIOCHI NEL PRIMO POMERIGGIO

Se la competizione si svolge, invece, nelle prime ore del pomeriggio, si raccomanda di fare una colazione abbondante e ricca (20-25% del fabbisogno calorico giornalieri), tra le 7 e le 8 del mattino, di pranzare alle 11.30-12.00 con un buon primo piatto di pasta condito con un pochino di pomodoro ed, infine, un frutto.

 

SE GIOCHI NEL TARDO POMERIGGIO

Se la gara è prevista nel tardo pomeriggio, allora nel pranzo sarà possibile aggiungere anche un secondo piatto carne o pesce) e una piccola porzione di verdura, privilegiando comunque la parte di carboidrati.

Durante l’attesa della gara può essere opportuno un piccolo snack purché sia in piccole quantità e facilmente digeribile; possiamo ricorrere a fette biscottate, biscotti, frutta, miele o bevande energetiche a seconda delle preferenze.

 

SE GIOCHI IN ORARIO SERALE

Se, invece, la gara si svolgerà in un orario serale, a pranzo si potrà associare anche un secondo piatto (carne o pesce) e della verdura. La merenda in questo caso deve essere consumata 2 ore prima e potrà essere composta per esempio da pane e prosciutto o bresaola o tacchino o salmone oppure yogurt e frutta. Mentre la cena potrà essere più leggera.

caret-down caret-up caret-left caret-right
Dott.ssa Sara Palladino

Contatti:

e-mail: s.palladino@outlook.it

mob: 348.3218860

Riceve:

via Aldo Annoni, 36 Abbiategrasso (Mi) - via privata Pericle, 5 Milano (MM1 – Precotto)