Cosa mangiare prima di una partita di padel – prima parte

 

cosa mangiare prima di una partita di padel healthy food vitamine carboidrati dieta cibo energetico

 

COSA MANGIARE PRIMA DI UNA PARTITA DI PADEL - PRIMA PARTE

DAI CARBOIDRATI ALLE PROTEINE, ALL'ACQUA: COSA NON DEVE ASSOLUTAMENTE MANCARE

Migliorare le performance sportive, velocizzare i tempi di recupero e ritardare la comparsa della fatica. C’è un modo per ottenere tutto questo e vivere serenamente le nostre partite di padel: una corretta alimentazione.

Se, infatti, per chiunque è importante nutrirsi in modo sano, per uno sportivo, sia esso impegnato a livello agonistico o amatoriale, è doveroso e fondamentale.

Come ci ha spiegato la nostra nutrizionista, Sara Palladino, specializzata nell’alimentazione sportiva, infatti, “una buona prestazione fisica non può prescindere da una corretta nutrizione che fornisca elementi essenziali per la conservazione della massa magra, per la sintesi di nuovi tessuti, per il trasporto e l’uso dell’ossigeno, per il mantenimento dell’equilibrio idro-salino e per l’attuazione e regolazione dei processi metabolici”.

La dieta del giocatore di padel, come quella di ogni sportivo, prevede dunque delle indicazioni particolari. È necessario un corretto bilanciamento tra macro nutrienti, (carboidrati, proteine e grassi) e micro nutrienti (vitamine e sali minerali) e mantenersi sempre idratati. 

“Data la natura stop-and-go di questo tipo di sport - ha fatto notare la dott.ssa Palladino -, i giocatori usano una combinazione di sistemi energetici anaerobici e aerobici, facendo affidamento sui carboidrati come principale substrato energetico. Il glucosio, che attraverso il sangue entra nel muscolo e non viene subito bruciato per liberare energia, viene immagazzinato sotto forma di glicogeno. Prima di una gara immagazzinare una scorta di carboidrati ha il significato di rifornire i muscoli di glicogeno”.

Cerchiamo di capire meglio cosa mangiare prima di una partita di padel, cosa non deve mai mancare nella nostra alimentazione.

 

I CARBOIDRATI

Assumere carboidrati prima dello sforzo fisico equivale a mettere da parte una riserva di energia che diventerà utile quando, durante una partita o un allenamento, avremo bisogno di “benzina” di pronto utilizzo.

 

LE PROTEINE

Per quanto riguarda le proteine, se la razione giornaliera scende sotto certi livelli di sicurezza, oppure quando durante uno sforzo fisico prolungato ed intenso non sono disponibili i substrati principali, il muscolo è costretto a ricorrere alle proteine di struttura per poter sostenere la contrazione.

 

I GRASSI

Anche i grassi alimentari forniscono un combustibile importante per le basse intensità di esercizio. L’utilizzo di grassi a fini energetici, è importante in condizioni di sforzo intenso e prolungato: quanto più dura l’esercizio e più intenso è lo sforzo tanto più vengono reclutati i grassi come fonte energetica. Nel frattempo infatti i carboidrati che rimangono comunque il carburante preferito, iniziano a scarseggiare o mancare del tutto, a questo punto il muscolo è obbligato ad utilizzare ai grassi. Ma attenzione: a causa dell’alta intensità di energia e per la tipologia metabolica richiesta, il consumo di grassi alimentari in grandi quantità non è particolarmente raccomandato per un giocatore di padel.  

 

L'ACQUA

Infine, un ruolo fondamentale è giocato dall’acqua alla quale spesso, ed erroneamente, non viene dato il giusto peso. E’ molto importante, infatti, garantire un’adeguata assunzione di liquidi prima, durante e dopo la fine dell’esercizio fisico. L’apporto quotidiano di liquidi si aggira intorno a 30ml di acqua per kg di peso corporeo. Nel periodo di attività fisica intensa tuttavia, l’apporto di liquidi necessari per la regolazione della temperatura corporea può portare ad elevarne la quota per compensare le perdite che avvengono per sudorazione. L’atleta che compie uno sforzo prolungato ed intenso tende a disidratarsi e questo comporta un sensibile rischio di calo della performance se non addirittura veri e propri stati patologici come il colpo di calore.  Bisogna bere prima di sentire lo stimolo della sete perché nel momento in cui questo stimolo si manifesta vuol dire che ci si trova già in uno stato di disidratazione.

Torneremo con il contributo della dott.ssa Palladino anche nella puntata di venerdì 8 dicembre di Guida al Padel: dopo questa introduzione, infatti, la nutrizionista che fa parte del team di esperti di Padel4Fun offrirà dei consigli pratici su cosa mangiare prima di una partita di padel, suggerendoci pasti-tipo a seconda dell’orario in cui dobbiamo scendere in campo.

 
caret-down caret-up caret-left caret-right
Dott.ssa Sara Palladino

Contatti:

e-mail: s.palladino@outlook.it

mob: 348.3218860

Riceve:

via Aldo Annoni, 36 Abbiategrasso (Mi) - via privata Pericle, 5 Milano (MM1 – Precotto)